6 Motivi Per Considerare Il Blocco Del Monitoraggio Per Limitare L’utilizzo Dello Smartphone

Il tempo che trascorriamo attaccati ai nostri dispositivi digitali cresce esponenzialmente ogni giorno che passa.

Un adulto americano medio trascorre giornalmente circa 4-5 ore al telefono. Di cui 3 ore e 30 minuti trascorse utilizzando i dati mobili. Questo rapporto di Zenith mostra un aumento del 20% del tempo sullo schermo tra il 2018 e il 2019.

Gli ultimi anni ci hanno fatto capire quanto siamo attaccati ai nostri smartphone e come la nostra vita ruoti sostanzialmente intorno a loro attualmente. 

Gli esperti suggeriscono che la buona quantità di tempo da trascorrere ogni giorno sul telefono è di circa 30 minuti. Questo si riferisce all’uso piacevole, escluse le emergenze e altre esigenze.

Ma puoi dire con orgoglio che stai seguendo questo sano standard di utilizzo dello smartphone?

Anche il dirigente tecnologico Tim Cook, CEO di Apple Inc, ha parlato delle sue preoccupazioni sull’utilizzo degli smartphone e su quanto del nostro tempo stanno consumando. 

Dalla quantità di notifiche non necessarie che ricevi in ​​un giorno alle ore che trascorri senza pensare a scorrere i tuoi account sui social media, gli smartphone si stanno lentamente trasformando in una rovina piuttosto che in un vantaggio. 

Alla luce di tutto ciò, Apple insieme a molte altre aziende tecnologiche ha escogitato il concetto di monitoraggio del tempo sullo schermo. Questo è stato un passaggio fondamentale nel tentativo di limitare l’utilizzo dello smartphone.

Questa funzione ti consente di sapere quanto tempo trascorri sul telefono e cosa fai esattamente in questo momento.

Il monitoraggio dell’utilizzo dello smartphone è davvero utile?

Apple ha lanciato la sua funzione per il tempo dello schermo con il suo aggiornamento iOS 12. 

Da allora, anche molte altre aziende tecnologiche e sviluppatori di app hanno seguito l’esempio. 

Ma la domanda è: questa funzione aiuta davvero?

Diamo prima un’occhiata a tutto ciò che fa questa funzione.

La funzione di tempo dello schermo ti aiuta a monitorare l’utilizzo del tuo smartphone su base giornaliera o settimanale. Tiene traccia di ogni tuo movimento. 

Da quali app utilizzi di più, a quante notifiche ricevi in ​​un giorno da ogni singola app sul tuo telefono, registra tutti i tuoi dati.

La funzione di solito ti dà un rapporto alla fine della settimana. Quindi puoi vedere esattamente cosa hai fatto quella settimana, come è stato rispetto alla settimana precedente e quanto tempo hai perso in determinate app.

L’idea dei dati di Screen Time è che capendo come stai interagendo con il tuo telefono o tablet, puoi quindi avere un controllo molto maggiore, sia intraprendendo azioni drastiche come rimuovere completamente l’app o limitando il modo in cui la usi bloccando il app sul dispositivo o impostando i limiti delle app.

Ma ha i suoi contro..

Sebbene questa funzione possa sembrare estremamente utile, presenta un grave inconveniente. 

Il problema della sicurezza dei dati. Questo è il più grande svantaggio del monitoraggio dell’utilizzo dello smartphone.

Con questa funzione attivata, stai regalando innumerevoli ore di dati preziosi, che potrebbero essere facilmente usati contro di te con il semplice clic di un pulsante.

Ciò è particolarmente spaventoso considerando tutti gli incidenti di violazione dei dati che si verificano attualmente su scala globale.

Inoltre, se stai cercando di ridurre sostanzialmente l’utilizzo quotidiano dello smartphone, gli esperti ritengono che il monitoraggio del tempo sullo schermo potrebbe non essere il modo più efficace ed efficiente per farlo. 

Indipendentemente da quanto diventiamo dipendenti dai nostri smartphone, non possiamo negare che questi gadget sono estremamente utili e svolgono un ruolo importante nella nostra vita quotidiana. 

Dall’ordinare cibo, pagare le bollette, fissare appuntamenti, persino ascoltare musica, abbiamo bisogno dei nostri telefoni. Ci permettono di vivere le vite comode e convenienti che viviamo oggi. 

Quindi, il semplice monitoraggio del tempo sullo schermo e il tentativo di limitare l’utilizzo non necessario dello smartphone non è molto utile. Questo in effetti ti toglie più tempo. 

Puoi invece scegliere di bloccare le varie distrazioni e utilizzare il tuo smartphone nel modo più efficiente. Senza dover monitorare costantemente il tempo sullo schermo.

6 motivi per cui il monitoraggio potrebbe non essere la scelta più intelligente e sicura per limitare l’utilizzo dello smartphone

Se non sei ancora sicuro se dovresti mantenere la funzione del tempo sullo schermo o sbarazzartene, ecco un elenco ben curato per aiutarti a prendere questa decisione. 

La gestione dei dati spesso non è conforme agli standard governativi

Nel tempo è stato rivelato che molte organizzazioni sono colpevoli di violazione di leggi come GDPR, HIPAA, PCI e CCPA. 

Ciò è dovuto principalmente al problema dei dati obsoleti e alla cattiva gestione degli utenti. 

Con la quantità di dati generati e raccolti ogni minuto a causa di funzionalità come lo screentime, i dati precedenti diventano obsoleti o obsoleti molto rapidamente.

 Ogni organizzazione ha almeno 1000 dati obsoleti in un dato momento. Questo può anche essere di portata maggiore se coinvolge un’azienda più grande. 

Se i vecchi dati non vengono monitorati, possono verificarsi perdite finanziarie, compromissione della sicurezza o altri problemi. Ciò non riguarda solo i consumatori, ma anche le aziende tecnologiche, che possono subire gravi perdite finanziarie a causa di ciò. 

Aumento degli incidenti di violazione dei dati

A giorni alterni riceviamo notizie di incidenti di violazione dei dati che si verificano a livello globale. 

Solo nel 2020, oltre 22 miliardi di record sono stati esposti a violazioni dei dati. Questa è una notizia orribile.

Nell’era digitale in cui viviamo oggi, tutti i nostri dati preziosi e importanti sono archiviati online. Se la sicurezza dei dati è così fragile, siamo davvero al sicuro nella nostra vita quotidiana? 

Se sei un genitore che ha attivato la funzione Tempo di utilizzo sul telefono di tuo figlio, pensaci due volte prima di continuare a farlo.

Con ogni minuto in cui questa funzione viene attivata, ogni singolo dato digitale relativo a tuo figlio viene trasferito costantemente ai giganti della tecnologia. 

Sembra un’opzione sicura? Ti lasceremo essere il giudice di ciò. 

Il monitoraggio del tempo sullo schermo può creare dipendenza

Questa è la più grande ironia della situazione in cui è attualmente bloccata la società.

Sostituirà la dipendenza da smartphone con una dipendenza dal monitoraggio dei punteggi del tempo sullo schermo.

La funzione Tempo di utilizzo dello schermo è stata introdotta per tenere traccia dell’utilizzo dello smartphone, al fine di ridurre la quantità di tempo che trascorri quotidianamente sul telefono.

Ma nel tempo molti utenti che utilizzano la funzione del tempo sullo schermo sul proprio telefono o hanno scaricato un’app per farlo per loro, si sono lamentati di come sono diventati sempre più dipendenti dal tenere costantemente traccia del tempo sullo schermo. 

Questo è di per sé un paradosso.

Il punto descrive uno dei maggiori difetti di questa caratteristica.

Se stai cercando di ridurre attivamente l’utilizzo dello smartphone, il tempo di visualizzazione potrebbe essere il modo meno efficace per farlo. 

Questa funzione è controproducente in quanto ti fa guardare il telefono più che fare il contrario. Finisci per controllare spesso il telefono per tenere traccia di quanto hai utilizzato lo smartphone durante il giorno, il che a sua volta aumenta il tempo sullo schermo.

Le restrizioni del tempo sullo schermo possono essere facilmente superate

La funzione di monitoraggio del tempo sullo schermo sulla maggior parte dei telefoni e delle app è completa in molti modi.

Ti rende consapevole delle statistiche sull’utilizzo dello smartphone, ma quale soluzione fornisce per frenare l’uso eccessivo dello smartphone.

La maggior parte delle app di monitoraggio del tempo dello schermo non dispone di questa funzione. 

E quelli che includono alcune restrizioni e limitazioni per frenare l’utilizzo quotidiano dello smartphone, non sono abbastanza efficaci ed efficienti.

Il “Limite app” del tempo sullo schermo di Apple, ad esempio, può essere facilmente disattivato e superato.

Quando un limite di app sta per scadere, riceverai una notifica che ti informa che ti restano solo cinque minuti. Quando il tempo è scaduto, vedrai uno schermo bianco con una clessidra e le parole “Time Limit”. Puoi scegliere “OK” per lasciare l’app e fare qualcos’altro con il tuo tempo.

Oppure puoi selezionare “Ignora limite”, dopodiché avrai quattro opzioni tra cui scegliere: “Un altro minuto”, “Ricordami tra 15 minuti”, “Ignora limite per oggi” o “Annulla”.

La funzione ti fa pensare due volte a questo problema, ma fa poco o nulla per limitare l’utilizzo dello smartphone. 

Le aziende spesso non hanno visibilità sui loro dati

Circa il 57% delle organizzazioni crea ogni giorno oltre 6.500 file contenenti dati sensibili. Sono molti dati e con essi arrivano molte complicazioni. 

La quantità di dati raccolti, più la quantità di dati obsoleti disponibili, può causare un’ampia varietà di problemi. Sia per l’azienda che per l’utente. Man mano che i dati aumentano, diventa sempre più difficile tenerne traccia. 

C’è anche il problema di dove risiedono quei dati e chi può ottenerli, e anche lì i numeri non sono rassicuranti. 

Il 57% delle organizzazioni ha almeno due condivisioni aperte, l’organizzazione media crea oltre 4.000 copie di file sensibili al giorno e il 71% delle organizzazioni ha almeno 1.000 utenti inattivi che potrebbero ancora avere accesso a sistemi sensibili.

Questo sicuramente non urla sicuro!

Non funziona come un buon controllo parentale

Non solo il monitoraggio del tempo sullo schermo è spaventoso a causa della sua fragilità e del rischio di violazione dei dati, ma svolge anche un lavoro molto scarso come controllo parentale. 

Il compito di una funzione di controllo parentale è quello di garantire che i bambini non trascorrano inutilmente tempo sui loro telefoni, garantendo allo stesso tempo che siano al sicuro su Internet. 

Il monitoraggio del tempo sullo schermo consente di svolgere solo una parte del lavoro.

Non fornisce alcuna soluzione per garantire la sicurezza di un bambino su Internet. Invece, mette loro e i loro dati a un rischio maggiore.

5 migliori bloccanti per limitare l’utilizzo dello smartphone

Qui abbiamo curato un elenco dei migliori bloccanti disponibili sul mercato, per rendere più semplice limitare l’utilizzo dello smartphone e mantenere i tuoi dati al sicuro. 

Messa a fuoco

Questa è un’app per Mac che si trova nella barra dei menu e ti aiuta a trovare il tuo zen. 

Focus sa che socializziamo e ci divertiamo sullo stesso desktop su cui lavoriamo. Quindi, hanno escogitato un sistema intelligente per eliminare le distrazioni mentre si lavora e si è più produttivi.

Dopo aver installato Focus sul tuo Mac, devi solo fare clic su un pulsante per passare dalla “modalità lavoro” alla “modalità tempo libero”. 

Con un solo clic “Modalità lavoro” blocca tutti i siti Web che ti distraggono dall’essere produttivo.

BlockerX

L’ app BlockerX non solo ti consente di bloccare determinati siti Web che ritieni distratti. Ma questo ha anche una caratteristica estremamente utile e importante.

L’app ha anche un filtro porno, che quando viene attivato blocca automaticamente tutti i contenuti pornografici sul tuo telefono. Questo è estremamente utile perché non solo impedisce la visualizzazione di contenuti per adulti sul telefono, ma ti salva anche dal malware e dai virus che accompagnano questi annunci e video porno. 

Un’ottima app, soprattutto per i genitori che desiderano limitare l’utilizzo dello smartphone da parte dei propri figli. Non può essere facilmente cancellato dal telefono ed è molto severo con il suo blocco. 

Facilmente la migliore app di blocco che troverai nel Play Store di Android!

Filtro focale

FocalFilter è uno strumento di produttività gratuito che ti aiuta a concentrarti bloccando temporaneamente i siti Web che distraggono. Allo scadere del timer di blocco, i tuoi siti web sono nuovamente disponibili per la visualizzazione.

In questo modo non è necessario che tutte le distrazioni siano sempre bloccate. Dopotutto, i piaceri colpevoli possono essere innocui se assecondati con moderazione.

FocalFilter è l’estensione di blocco perfetta per tutti i browser Web Windows ed è anche molto facile da installare e utilizzare. 

La libertà

Freedom è un blocca distrazioni, che puoi scaricare facilmente dall’App Store sul tuo iPhone.

Il più grande vantaggio di questa app è che la sincronizzazione blocca il sito Web scelto su tutti i tuoi dispositivi. Questo ti impedisce di barare e di intrufolarti in una piccola pausa sui social media quando sei destinato a studiare. 

Se hai bisogno di un piccolo aiuto in più per concentrarti/rimanere offline, Freedom offre anche funzionalità premium a pagamento come Modalità bloccata, Blocca tutto e Blocca tutto tranne.

StayFocusd

Questo è uno dei migliori blocchi di siti Web disponibili per Chrome.

Puoi installare facilmente l’estensione sul tuo dispositivo tramite il Chrome Web Store e sei a posto.

L’aspetto positivo di questo blocco è che non inserisce nella “lista nera” i siti Web come altre app ed estensioni. 

L’approccio StayFocusd è leggermente diverso. Gli utenti immettono la quantità massima di tempo che desiderano trascorrere su siti Web specifici prima di essere bloccati. Quindi puoi concederti un po ‘di tempo per la navigazione inattiva.

In questo modo non ti senti limitato e ottieni la tua dose giornaliera di media digitali pur rimanendo produttivo.

Conclusione

Gli smartphone sono una parte importante della società ora, non possiamo semplicemente sbarazzarci di loro.

Ma quello che possiamo fare è usare questi dispositivi per renderci più produttivi invece di lasciare che abbiano il controllo completo su di noi.

Se scegli di usare il tuo smartphone nel modo giusto, puoi essere molto più produttivo che distratto. È tutta una questione di tua scelta.

Installa oggi stesso un blocco dei siti Web su tutti i tuoi dispositivi e saluta la libertà.

Una volta che hai installato la tua scelta di blocker sul tuo telefono, qual è il primo obiettivo che vorresti raggiungere? Cosa pensi di fare con tutto il tempo che risparmierai?

Condividi le tue risposte e aspirazioni nella sezione commenti qui sotto. Ci piacerebbe ascoltarli tutti!

Promo-card-image-3

Quit Porn & Reclaim Your Life

– Improve your relationship

– Stronger and more intense orgasms, increased libido, and other positive improvements

– Better focus on the things that matter

You may also like

Vuoi davvero uscire da Porn? BlockerX Premium è ciò di cui hai bisogno.

Usa il codice “PROMO5” al momento del pagamento per il 5% DI SCONTO