Alternative naturali all’Adderall? – Una risposta MOLTO INTERESSANTE

La DEA ha elencato Adderall come sostanza nell’elenco II, indicando che ha un alto potenziale di abuso e dipendenza. Molte persone che consumano Adderall di solito negano la loro dipendenza dal farmaco a lungo termine. Quindi, molte persone sono desiderose di saperne di più sulle alternative naturali all’Adderall.

La DEA ha elencato Adderall come sostanza nell’elenco II, indicando che ha un alto potenziale di abuso e dipendenza. Molte persone che consumano Adderall di solito negano la loro dipendenza dal farmaco a lungo termine. Quindi, molte persone sono desiderose di saperne di più sulle alternative naturali all’Adderall.

La FDA lo ha approvato come farmaco da prescrizione per il trattamento del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e della narcolessia (un disturbo del sonno).

Questo farmaco agisce come stimolante aumentando l’attività delle sostanze chimiche del cervello chiamate neurotrasmettitori. Aumentando l’attività del neurotrasmettitore, Adderall migliora la vigilanza, la concentrazione e l’energia.

Adderall è davvero efficace come farmaco da prescrizione. Ma può causare vari effetti collaterali fisici e mentali, tra cui ansia, mal di testa, allucinazioni, nausea e debolezza.

Le alternative naturali di Adderall sono generalmente sicure e non creano dipendenza. Gli effetti di questo farmaco sono piccoli ed è improbabile che causino gravi effetti collaterali o dipendenza.

Gli effetti collaterali dell’assunzione di Adderall

Gli stimolanti possono aumentare la concentrazione e i livelli di energia, ridurre il fabbisogno di sonno e sopprimere l’appetito. Adderall aumenta l’attività di molti neurotrasmettitori (come la noradrenalina, la serotonina e soprattutto la dopamina).

Nel tempo, i cambiamenti nell’attività della dopamina possono influenzare i centri di ricompensa del nostro cervello e cambiare la nostra capacità di provare la felicità senza il costante aiuto chimico delle anfetamine. Più Adderall usi, più profonde saranno queste modifiche.

Può svilupparsi tolleranza al farmaco e ogni dose può richiedere più Adderall per avvertire lo stesso effetto previsto. Devi conoscere molti effetti collaterali correlati a questo. Gli effetti collaterali variano in base alla tua età.

Bambini dai 6 ai 12 anni

  • Vomito
  • Nausea 
  • Dolore addominale 
  • Febbre 
  • Perdita di appetito 

Adolescenti di età compresa tra 13 e 17 anni

  • Insonnia 
  • Nervosismo 
  • Sbalzi d’umore 
  • Perdita di peso 
  • Perdita di appetito 

Adulti di età superiore a 18 anni

  • Bocca secca 
  • Agitazione 
  • Tachicardia 
  • Vertigini 
  • Diarrea 

Ci sono anche alcuni effetti collaterali gravi/rari di Adderall, che si verificano in caso di sovradosaggio del farmaco.

Effetti collaterali fisici

A parte l’astinenza o lo shock, Adderal provoca molti altri effetti collaterali. L’ingestione di dosi elevate porterà ad avvelenamento cronico. Questo porta all’euforia e all’eccitazione. Questo può portare alla dipendenza. In casi estremi, Adderall a volte può provocare psicosi e arresto cardiaco. È più probabile che questi effetti si verifichino a dosi elevate. 

Il fenomeno di Raynaud è anche correlato all’uso di stimolanti. Ciò può causare il restringimento dei vasi sanguigni a causa del freddo o dello stress. Ciò colpisce principalmente le dita delle mani e dei piedi. A causa di un flusso sanguigno insufficiente, l’area interessata diventerà bianca o blu. Formicolio o pulsazione. Nei casi più gravi, ciò può causare la morte o l’ulcerazione dei tessuti. 

Effetti collaterali psicologici

Le persone che assumono Adderall possono manifestare vari sintomi di peggioramento della mania o della psicosi, come allucinazioni e deliri. Altri sintomi psicologici possono includere attacchi di panico, ansia intensa, mania e paranoia. Gli studi hanno dimostrato che Adderall può causare insonnia più grave, tendenza al pianto, irritabilità, ansia, incubi e tristezza/infelicità.

L’uso improprio di Adderall può causare gravi effetti collaterali. Le persone che sono state esposte per lungo tempo ad alte dosi di anfetamine possono manifestare allucinazioni uditive e tattili, che possono essere scambiate per schizofrenia. La forma più grave di psicosi si manifesta durante alcuni giorni di “abbuffate” dell’intera giornata per diversi giorni

Quindi, perché le persone si stanno orientando verso alternative naturali all’Adderall?

Ci sono molte ragioni per cui le persone stanno prendendo in considerazione alternative naturali all’Adderall. Ecco alcune cose da considerare.

Adderall è una sostanza che crea dipendenza?

Adderall è una sostanza controllata, il che significa che crea facilmente dipendenza e se ne abusa facilmente. La Drug Enforcement Administration degli Stati Uniti lo classifica come sostanza nell’elenco II insieme a ossicodone e cocaina.

La dipendenza da Adderall è in gran parte dovuta alle sue proprietà stimolanti. Il farmaco agisce aumentando la dopamina. -un ormone che ti fa sentire bene e livelli di norepinefrina nel sistema nervoso centrale e nel cervello.

Poiché migliora la concentrazione, questo farmaco è diventato popolare tra i giovani studenti per aiutarli a concentrarsi sui compiti. È stato anche utilizzato in modo improprio insieme all’alcol per scopi di intrattenimento. Di conseguenza, molti giovani adulti negano la loro dipendenza.

Ci sono alcune indicazioni che potresti essere dipendente da Adderall. Questi possono includere l’assunzione di una dose superiore a quella raccomandata, la miscelazione con altri farmaci (come alcol o marijuana) o l’iniezione del farmaco direttamente in una vena.

Diamo un’occhiata ad alcune alternative naturali all’Adderall

Ci sono vari integratori naturali che possono facilmente essere un sostituto efficiente per Adderall e non avere nessuno degli effetti collaterali che questo farmaco ha.

Se vuoi sapere come concentrarti senza Adderall, ecco alcune di queste alternative naturali e come funzionano per imitare i benefici del farmaco:

citicolina

La citicolina è la stessa sostanza farmacologica del precursore naturale del fosfolipide fosfatidilcolina. I fosfolipidi aiutano il cervello a funzionare normalmente e aiutano a guarire i danni cerebrali.

In Giappone, la citicolina è diventata un farmaco che aiuta le persone a riprendersi dagli ictus. Gli integratori alimentari possono aiutare a curare malattie del cervello e del sistema nervoso come il glaucoma e alcuni tipi di demenza.

Può anche aiutare a ridurre i sintomi dell’ADHD. In alcuni paesi, la citicolina richiede una prescrizione. È venduto come integratore negli Stati Uniti.

Gli effetti collaterali di questo farmaco non sono ancora noti poiché finora non ne è stato segnalato nessuno. Quindi, non è tossico ed è generalmente ben tollerato. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per usarlo come sostituto dell’ADHD.

Integratori di minerali

Alcune persone con ADHD possono essere carenti di alcuni minerali. Di solito, puoi ottenere molti minerali e altri nutrienti attraverso una dieta equilibrata.

Le persone che sono esigenti riguardo al cibo o soffrono di malattie che influenzano la normale funzione del corpo potrebbero non ricevere abbastanza nutrienti poiché i loro corpi potrebbero non essere in grado di assorbirli. Questo può portare a carenze di minerali.

Gli studi hanno dimostrato che alcuni integratori possono aiutare a ridurre i sintomi dell’ADHD in alcune persone perché alcuni minerali sono necessari per produrre sostanze chimiche (neurotrasmettitori) nel cervello. Questi integratori includono ferro, magnesio e zinco.

Integratori di magnesio e vitamina B-6

La vitamina B6 aiuta a produrre una sostanza chimica chiamata serotonina nel cervello. Questo neurochimico è importante per il tuo umore e la tua calma. La vitamina B6 può interagire con il magnesio minerale per aiutare a bilanciare le sostanze chimiche del cervello.

I ricercatori hanno scoperto che tutte le persone avevano sintomi alleviati dopo 8 settimane di integrazione. Iperattività, aggressività e concentrazione mentale sono migliorate. Lo studio ha rilevato che i sintomi dell’ADHD si sono ripresi entro poche settimane dall’interruzione dell’integrazione.

Ti consigliamo di assumere questi integratori naturali fino a quando i livelli di vitamine nel tuo corpo non sono abbastanza alti. Puoi anche aggiungere alla tua dieta frutta e verdura ricche di magnesio e vitamina B6.

Caffeina

Gli stimolanti naturali possono modificare i livelli di sostanze chimiche nel cervello come la dopamina, ma questo effetto è trascurabile ed è improbabile che causi gravi effetti collaterali o dipendenza.

Un esempio è la caffeina.

Come forse saprai, la caffeina è presente in molte fonti. Puoi trovarlo in quantità minime in bevande come il caffè e quantità leggermente superiori in bevande energetiche come Monster Energy.

Le persone possono diventare fisicamente dipendenti dalla caffeina. Tuttavia, non provoca il rilascio di dopamina abbastanza alto da interrompere il circuito di ricompensa del cervello e causare una grave dipendenza.

Ricorda che puoi consumare solo un certo livello “sicuro” di caffeina in un solo giorno.

metionina

La metionina è un amminoacido e il corpo ne ha bisogno per produrre sostanze chimiche nel cervello. La forma attiva della metionina è chiamata S-Adenosil-L-Metionina (SAMe). Questa forma di metionina viene utilizzata come integratore per trattare i sintomi dell’ADHD e della depressione.

Secondo lo studio di ricerca di 4 settimane condotto nel 1990, il settantacinque percento dei pazienti con ADHD (o sei ottavi degli adulti) che assumono integratori SAMe ha migliorato i sintomi.

Tuttavia, questo integratore può peggiorare gli episodi di mania e ansia negli adulti con disturbo bipolare. La dose corretta di metionina per l’ADHD viene utilizzata come sostituto naturale dell’Adderall.

Infine, dovresti passare alle alternative Natural Adderall?

Dichiarazione di non responsabilità: gli integratori naturali a volte possono causare effetti collaterali quando interagiscono con altri farmaci. Tuttavia, consulta il tuo medico prima di provare qualsiasi integratore o modificare il dosaggio dei farmaci da prescrizione.

Proprio come i farmaci sintetici, gli stimolanti naturali possono migliorare la concentrazione e la calma, stimolare l’apprendimento, stabilizzare le emozioni e aiutare a controllare gli impulsi. Di conseguenza, le alternative naturali di Adderall sono generalmente considerate sicure e non creano dipendenza.

Quindi, quale alternativa naturale prevedi di utilizzare? Fateci sapere nei commenti qui sotto!

Facebook
Twitter
Tumblr
Pinterest
Reddit

Vuoi davvero uscire da Porn? BlockerX Premium è ciò di cui hai bisogno.

Usa il codice “PROMO5” al momento del pagamento per il 5% DI SCONTO