Un netto picco nelle visualizzazioni porno in mezzo a blocchi: cosa indica per noi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su email

A causa del coronavirus, la maggior parte delle contee è in quarantena. I governi hanno consigliato ai loro cittadini di restare a casa e distaccarsi. Ciò ha portato le persone a trovare modi creativi per passare il loro tempo, l’attività più comune è guardare il porno. Nuovi dati rilasciati da PornHub mostrano che c’è stato un aumento significativo del traffico sul sito web. Soprattutto nel periodo tra febbraio e marzo.

Impatto globale con le statistiche:

Paesi con fiorenti industrie del lavoro sessuale come Svizzera, Germania e Paesi Bassi hanno visto un aumento molto significativo del consumo di pornografia. Quando il virus ha iniziato a diffondersi in Europa, i tre paesi hanno emesso un ordine per chiudere i bordelli in tutto il paese. A causa di ciò, una grande fetta della popolazione ha fatto ricorso a guardare il porno per ottenere la soluzione. A partire dal 16 marzo 2020, la Germania ha registrato un aumento dell’8% nel consumo di pornografia e la Svizzera un aumento dell’11,5%. Tuttavia, i Paesi Bassi hanno avuto la pendenza più alta del 14%.

A causa dell’accessibilità il porno è su Internet, le persone di solito non ci pensano due volte prima di decidere di vederlo. Nella nostra cultura, sebbene ci sia ancora uno stigma che circonda l’uso del porno. L’industria del porno è ancora fiorente in questa atmosfera tossica.

L’industria del porno ha deciso di utilizzare la pandemia globale come un’opportunità per incassare più visualizzazioni. Hanno fornito ai loro spettatori in questi paesi porno gratis e abbonamenti premium speciali. Ciò ha portato a un picco nel consumo di pornografia come mai prima d’ora.

Il popolare sito di streaming porno PornHub, ha registrato un aumento sorprendente del 95% del coinvolgimento degli utenti in India. Ciò è avvenuto durante il blocco imposto dal governo per 21 giorni. La Spagna ha visto un aumento del 61,3%, la Francia non era molto indietro al 38,2% e l’Italia ha visto un aumento del 30%.

Con il rilascio di queste statistiche, i siti web porno hanno rilasciato anche altre statistiche allarmanti e scioccanti. Gli Stati Uniti, che attualmente registrano il numero di casi di coronavirus in più rapida crescita, hanno registrato un aumento del traffico sui siti Web porno del 6,4%. Quello che va notato qui sono le ricerche effettuate dagli utenti su questi siti. Gli stati di New York e Washington DC hanno visto le più alte ricerche porno relative al coronavirus.

Tendenze vili:

Questi sondaggi porno hanno anche portato alla luce una tendenza porno assolutamente vile che sta diventando popolare in tutto il mondo. Questa nuova tendenza è “Corona Porn”. Poiché questo genere di porno continua a guadagnare popolarità in tutto il mondo, sono state sollevate preoccupazioni contro le sfumature razziste e anti-asiatiche in questi video.

Molti credono che questi video siano pensati per essere una visione spensierata della pandemia globale. Ma la maggior parte dei video si basa sugli stereotipi razzisti sugli asiatici come battute finali. Molti video combinano i tropi xenofobi sulle persone asiatiche con l’attuale feticizzazione delle donne asiatiche che si verifica nel porno.

Il porno è attualmente un mezzo malsano, che non è ben regolamentato. Spesso porta alla promozione del razzismo, della pornografia infantile, del sessismo, del fascismo e in generale di una pletora di attività disumane.

In un altro rapporto scioccante dell’Indian Child Protection Fund (ICPF), è stato rivelato che la domanda di contenuti pedopornografici è aumentata in India. Hanno registrato l’aumento nel corso del blocco. L’ICPF ha riferito che dal blocco, i siti web di monitoraggio dei dati online stanno mostrando un aumento della domanda per ricerche come pornografia infantile, bambini sexy e video di sesso per adolescenti. Hanno pubblicato un rapporto intitolato “Child Sexual Abuse Material in India”. È una ricerca sulla domanda di pornografia infantile in 100 città dell’India.

L’ICPF ha avvertito che ciò indica che milioni di pedofili, stupratori di bambini e dipendenti dalla pornografia infantile sono migrati online. Ciò ha reso Internet estremamente pericoloso per i bambini. Credono che senza un’azione rigorosa, ciò potrebbe comportare un drastico aumento dei crimini sessuali contro i bambini.

Il problema:

Tali incidenti continuano a mostrarci quanto sia dannoso l’utilizzo di Internet non monitorato, soprattutto per le giovani menti. Che grazie alla loro innocenza e curiosità, sono pronti a fare clic su tutto ciò che appare sul loro schermo. Anche se sfortunato, è un buon esempio che dimostra quanto sia dannoso il contenuto non filtrato su Internet. Porta luce sui danni irreversibili che può causare alle giovani menti impressionabili.

I siti web porno consentono a pedofili, razzisti e mostri su Internet di impegnarsi in tali attività disumane. Un motivo importante alla base di ciò è la mancanza di monitoraggio e censura dei contenuti. Chiunque è libero di pubblicare qualsiasi cosa su questi siti Web, poiché i controlli in background condotti da questi siti Web sono praticamente inesistenti. Di conseguenza, qui troverai spesso vari video vili. Video di traffico sessuale, video pubblicati senza consenso, video di violenza sessuale e ricatti e contenuti molto più vili come questo.

Incidenti come questi ci ricordano il danno che l’industria pornografica sta attualmente causando. Il porno in sé non è un male innato. È la natura non controllata del settore a causare problemi. Inoltre le tattiche del mercato attuale di usare il sesso per vendere. Questo sta influenzando la salute mentale di milioni di persone in tutto il mondo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Correlati

Copyright © 2021 Atmana Innovations (precedentemente FunSwitch Technologies). Tutti i diritti riservati.

Liking this article?

Why not help out your friends by sharing this with them?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Condividi su whatsapp