Site icon BlockerX

6 modi in cui la semplicità è la chiave per un riavvio di successo

L’eccessiva esposizione a contenuti pornografici può causare effetti negativi a lungo termine sul cervello. Può portare a vari effetti collaterali della natura negativa nella vita di un individuo. Alcuni degli effetti collaterali sono dipendenza, problemi di relazione, disfunzione erettile e molti altri problemi correlati. Ecco perché gli esperti consigliano di consumare tali contenuti, rigorosamente con moderazione. Se ti ritrovi a desiderare costantemente il porno, potrebbe essere un segno che hai una leggera dipendenza dal porno. Più porno consumi, più il tuo cervello finisce per associarlo alla dopamina. Ciò aumenta la tua brama e quindi avvia il circolo vizioso della dipendenza dal porno. 

Il primo passo in uno scenario del genere sarebbe accettare il fatto di avere una dipendenza. Ma ricorda che questa non è la fine della strada. Una dipendenza dal porno può essere curata , richiede uno sforzo, ma non è una dipendenza irreversibile. Individui provenienti da tutto il mondo si sono ripresi con successo da una tale dipendenza. La ricerca mostra che la maggior parte di loro deve il recupero a un processo chiamato riavvio. 

Che cos’è un riavvio?

Il riavvio è un termine coniato per il recupero dalla dipendenza dalla pornografia e da sintomi associati simili. Si riferisce al processo di astensione da ogni forma di pornografia per una durata sufficiente, al fine di riprendersi dagli effetti negativi della dipendenza dal porno. Il riavvio a volte può includere anche l’astinenza dalla masturbazione e persino tutte le forme di orgasmo per un lungo periodo di tempo.  

Tuttavia, grazie all’eccesso di informazioni su Internet, il processo di riavvio è stato spesso eccessivamente complicato. A causa della mancanza di verifica dei fatti, un gran numero di articoli che trovi online sono pieni di miti. È probabile che, nella vita reale, quando un tossicodipendente si imbatte in questi articoli sui “piani di riavvio”, potrebbe intimidirlo e spaventarlo.   

In realtà, il processo di riavvio è abbastanza semplice. Esiste solo per guidare una persona nel cammino verso la guarigione. Ma, complicandolo con cifre e statistiche che possono variare da persona a persona, può finire per scoraggiare l’individuo. La decisione di avviare un riavvio e lavorare per il ripristino è già difficile. Non ha bisogno delle pressioni aggiuntive dell’ipocrisia e del ragionamento scientifico troppo complicato. 

Se hai deciso di iniziare il tuo viaggio di riavvio, innanzitutto congratulazioni! È encomiabile che tu abbia deciso di prendere l’iniziativa. Continua a leggere per saperne di più su come nel processo di riavvio, la semplicità è la chiave! 

Ecco perché non dovresti complicare eccessivamente il processo di riavvio dal porno:

1. Il ripristino non ha una tempistica prestabilita

Dopo aver sfogliato alcuni articoli online, molti iniziano a credere di poter recuperare dalla loro dipendenza entro un determinato periodo di tempo. Questo periodo è spesso piuttosto breve. Il recupero non funziona in questo modo. Non ti riprenderai improvvisamente dalla tua dipendenza dal porno accettando una sfida di 90 giorni per impedirti di guardare il porno. La tua voglia di contenuti pornografici non scomparirà magicamente solo rifiutandoti di guardarli per un determinato periodo. I pensieri del porno e le immagini esplicite saranno ancora in agguato nella parte posteriore della tua testa. 

Questa durata fissa impostata per un riavvio, non fa che aumentare la pressione invece di toglierti dalla mente. La pressione aggiunta ti ricorderà costantemente della tua dipendenza. Ciò a sua volta aumenterà i tuoi impulsi e le tue voglie, aumentando le possibilità di una ricaduta. Se provi ad accelerare il processo di recupero, potresti indurti a pensare che ti stai riprendendo più velocemente. Ma, in realtà, ti stai scavando un buco più profondo. 

Il modo migliore per riavviare è tenere presente che il ripristino non ha una tempistica fissa. Lasciati respirare e goditi il ​​periodo di recupero senza fissare un periodo di tempo fisso, costringendoti a recuperare. 

2. Non diventare un drogato di auto-miglioramento

Basta una ricerca e in pochi secondi il tuo schermo si riempirà di tonnellate di articoli e rapporti sull’auto-miglioramento. Incontrerai molti “guru” di auto-miglioramento, che affermano di avere tutte le risposte alla vita. Quello che non riescono a capire è che ogni essere umano è unico, non ci sono due umani collegati allo stesso modo. Ciò che funziona per uno, potrebbe non funzionare necessariamente per l’altro. 

Immergendoti in questa fossa di auto-miglioramento, perdi la concentrazione e metti in discussione il tuo processo e il tuo progresso. Penserai: “Perché non sono in grado di raggiungere questo obiettivo in 30 giorni, quando potrebbe farlo Chad dal Minnesota?” Non sei a conoscenza dello stile di vita di Chad e nemmeno lui del tuo. Concentrati sul tuo viaggio personale e non confrontarlo con gli altri!

3. Problemi di relazione

Se hai una relazione, è possibile che la tua dipendenza l’abbia influenzata in un modo o nell’altro. Spesso puoi perderti così tanto nel processo che non riesci a notare cosa sta succedendo intorno a te. Alcuni di questi programmi di riavvio si concentrano esclusivamente sulla dipendenza dal porno. Di conseguenza, non finisci per notare come stai influenzando le persone intorno a te. Non prendi nemmeno in considerazione come ti influenzano.

A volte, i problemi nelle tue relazioni personali potrebbero trattenerti dalla ripresa. Invece di concentrarti esclusivamente sulle regole del riavvio, guardati intorno e prendi decisioni migliori per migliorare il tuo stile di vita. 

4. Smetti di vittimizzare te stesso

Spesso, alcuni di questi programmi di riavvio possono installare in te una pesante mentalità da vittima. Non stiamo dicendo che sia sbagliato sentirsi dispiaciuti. Smettere di vittimizzare te stesso non significa annegarti nel senso di colpa. Significa invece renderti responsabile delle cose che puoi cambiare. Oltre ad essere consapevole che solo tu puoi veramente cambiare te stesso. 

In realtà è abbastanza semplice, il recupero dipende completamente dal tuo processo mentale. Invece di concentrarti su ciò che Internet dice su come funziona un riavvio, prendi decisioni e scelte che si adattano alla tua realtà. Ti conosci meglio. Ricorda solo di mantenere una prospettiva realisticamente positiva.

5. Astinenza 

I riavvii possono spesso far sembrare che un recupero completo ti richiederà l’astinenza per tutta la vita. Questo tende comprensibilmente a spaventare molte persone. Ma vi assicuro che non è così! 

Nessun esperto raccomanda l’astinenza come stile di vita permanente. Alcuni di questi pezzi “più santi di te” su Internet possono farti sentire in colpa anche solo per esserti masturbato. Non lasciare che questo tipo di contenuto ti raggiunga. Va bene masturbarsi e impegnarsi in attività sessuali. È solo importante ricordare che la moderazione è la chiave di tutto nella vita!

6. Le ricadute sono normali

Devi capire che sei obbligato a cedere ai tuoi impulsi e alle tue tentazioni una volta ogni tanto. Ma ciò non significa che un piccolo urto e finisci per rinunciare all’intero processo. 

Se qualcuno ti dice che non ti stai impegnando abbastanza, se hai anche una sola ricaduta. Non sono corretti. Le ricadute sono del tutto normali in qualsiasi processo di recupero. Ogni volta che ti imbatti in una ricaduta, ricorda a te stesso i tuoi obiettivi. Ricorda a te stesso le ragioni per tenerti motivato. 

Non esiste un solo modo efficace per riavviare, è molto raro che due persone abbiano la stessa identica esperienza di riavvio. Non funziona in quel modo. Invece, concentrati sui tuoi progressi piuttosto che confrontarli con gli altri su Internet. In breve, rimani motivato e fidati del tuo processo!